Concentrato piatti

C’è chi ama lavare i piatti perchè la trova un’attività rilassante e chi non lo sopporta proprio!

Ma con il giusto prodotto anche i più refrattari ritroveranno il piacere di sbrigare questa faccenda…molto velocemente!

Per chi non ha una lavastoviglie, lavare le stoviglie a mano diventa una di quelle attività obbligatorie che prima o poi, volente o nolente, vanno affrontate.
Eppure esistono persone che preferiscono lavare i piatti a mano per assicurarsi un risultato più accurato, soprattutto per le stoviglie più pregiate.

In ogni caso che si tratti di una scelta “obbligata” o meno, esistono dei trucchi per pulire i piatti in maniera efficiente, veloce e senza sprechi di acqua e prodotto.

Come risparmiare acqua e tempo

Essere forniti di due lavelli è l’ideale perchè in questo modo possiamo usarne uno per il lavaggio e uno per il risciacquo. In caso non si avesse a disposizione il secondo lavello è possibile utilizzare una bacinella per la fase di risciacquo.
Riempi il lavello dedicato al lavaggio con acqua calda e detersivo per i piatti, così potrai evitare di insaponare le stoviglie singolarmente sotto l’acqua corrente.

Il giusto ordine

Organizzare l’ordine della pulizia dei piatti aiuta a ottimizzare l’utilizzo di acqua e detersivo: è buona norma iniziare dalle stoviglie meno sporche, quelle di piccola dimensione e più delicate (come bicchieri e posate) finendo poi con i piatti e le pentole. Una volta insaponate riponile tutte nel secondo lavello o nella bacinella.

Incrostazioni e sporco ostinato

Se mentre cucini sai già che sarà più difficile andare a pulire gli utensili utilizzati per via della particolarità della pietanza realizzata, metti subito in ammollo in acqua calda. In questo modo i residui di cibo eviteranno di seccarsi. Le spugne abrasive sono ottime per eliminare le incrostazioni ma rischiamo di rovinare le superfici di pentole e padelle, soprattutto quelle antiaderenti.

Il risciacquo

Una volta terminata la prima fase di pulizia è il momento di riasciacquare il tutto: utilizza acqua corrente tiepida capovolgendole nello scolapiatti in modo che le gocce di acqua scivolino naturalmente verso il basso senza lasciare i fastidiosi aloni.In caso di residui amidi e latticini è meglio utilizzare l’acqua fredda, perchè il calore li renderebbe gommosi e difficili da eliminare.

Lavare i cristalli

Per lavare gli oggetti in cristallo (bicchieri, coppette, posacenere etc.) è consigliato aggiungere all’acqua fredda un po’ di aceto. In questa maniera li renderemo subito più brillanti. Le macchie di calcare invece si possono evitare asciugando subito gli oggetti, che si tratti di cristalli o utensili in acciaio.

Per affrontare al meglio tutte le fasi di pulizia delle stoviglie è fondamentale utilizzare un prodotto non solo efficiente dal punto di vista della formulazione, ma anche dotato della giusta consistenza e profumazione.

Wexór ha creato un innovativo detergente per piatti che racchiude tutte queste caratteristiche

Concentrato Piatti

Gel Enzimatico con Lanolina
Lime Selvatico e Pompelmo Rosa

Concentrato Piatti Wexór è un detersivo per stoviglie concentrato in formula Gel arricchito con lanolina: alto potere sgrassante e delicatezza sulle mani.
Grazie all’azione degli enzimi infatti deterge e sgrassa alla perfezione. Gli oli essenziali di limone e arancia garantiscono un’efficace azione antiodore.

Sgrassa a fondo ed elimina gli odori donando la freschezza di piacevoli note agrumate

Scopri tutti i prodotti Wexór per prendersi cura della casa.

Le parole d’ordine sono sempre Igiene & Profumo

Lascia un commento